Cosa fa una cantastorie*?

Ripropone l’antica usanza di raccontare fiabe, quando la tutta la famiglia si raccoglieva intorno al fuoco nelle lunghe serate d’inverno.
Quando gli anziani, depositari della saggezza, attraverso dei racconti passati di bocca in bocca per generazioni spiegavano ai giovani cos’è un essere umano, qual è il senso della vita, quali sono le emozioni utili e quali sono quelle distruttive.
Come gli antichi riti di passaggio anche le fiabe da cui derivano ci mostrano il processo di crescita dell’essere umano. L’importanza di avere un obiettivo nella vita, la consapevolezza che siamo infinitamente piccoli e ciò nonostante se ci impegniamo, se non ci lasciamo abbattere dalle difficoltà, nonostante gli ostacoli che troveremo lungo la strada, le cattiverie dei nostri nemici, possiamo ottenere grandi cose.

Perché ascoltare una fiaba?

Ci sono momenti nella vita in cui possiamo sentirci confusi, dobbiamo scegliere che scuola fare, ma non sappiamo quale lavoro ci piacerebbe fare. Vorremmo sposarci ma anche fare un’esperienza all’estero. Vorremmo un lavoro che ci appassioni ma anche diventare madri.

La fiaba è tradizionale è una fonte di saggezza che ci arriva direttamente dal passato ma che ci può aiutare a risolvere i nostri problemi di oggi.
Ogni fiaba racconta la nostra storia, parla di noi, della nostra vita, delle nostre necessità, i nostri progetti e nostre paure. Siamo noi tutti i personaggi.
L’eroe, la principessa, la strega cattiva sono parti di noi che ci parlano, ci spronano, o ci limitano.
Tutti noi possediamo una qualità, un nostro potenziale nascosto, talvolta addirittura disprezzato da noi stessi o dagli altri. Noi possiamo riconoscere questa qualità, accoglierla e lasciarla vivere.
La fiaba ci mostra i nostri conflitti interiori, le nostre fragilità e le nostre risorse; ci insegna a dare un senso al tumulto dei sentimenti e a mettere ordine nella nostra “casa interiore”. La fiaba ci mostra la via per risolvere i problemi che la vita ci mette davanti, anzi, ci dice che gli ostacoli sono necessari perché ci aiutano a crescere a patto che li fronteggiamo.

Obiettivi

• Prendere consapevolezza delle nostre qualità per poterle utilizzare poi nella vita quotidiana.
• Entrare in contatto con i nostri bisogni autentici, affrontare le sfide e superarle.
• Favorire l’intuito e la creatività.

 

A chi è rivolto
• A chi si trova davanti a un ostacolo
• A chi si trova in un momento di crisi
• A chi desidera sviluppare le proprie qualità interiori rimaste in ombra.
• A chiunque si senta insoddisfatto senza sapere perché

*Professione non ordinistica disciplinata dalla legge 4 del 2013